videochiamate (whatsapp e simli) su linux

Sconsigliatissimo whatdesk (via snap): non fa video né audio chiamate; fa le stesse cose di whatsappweb, solo consumando molto più spazio e memoria.

Un po’ meglio Franz, anche come appimage, che però fa videochiamate solo con Skype, non con Whatsapp o Icq (anche lì: fa lo stesso delle corrispondenti pagine web).

mettere in pausa amule quando si usa skype

Non è proprio un mettere in pausa. Bisogna aver installato amule-daemon e aver da gui fatto accettare le external connections (con password).
Poi si può inserire in uno script bash il seguente comando

amulecmd -P=[password] -c=”set bwlimit up 1″

con cui limitiamo l’upload praticamente a zero (1 bb al sec).

E nell’altro script, quando si termina la chiamata skype

amulecmd -P=gamma -c=”set bwlimit up 20″

alternative a Skype

Google hangout

Ho provato a vedere Google Hangout: molto farraginoso e handycappato.

 Jitsi

Allora ho provato Jitsi: mi sembra valido. Si tratta di un client, che deve appoggiarsi a un server, per effettuare o chat, o videochiamate. E’ multipiattaforma (windows, linux, mac) e open source.
1) L’istallazione di Jitsi è facile: lo si scarica (a 32 o 64 bit a seconda del vostro sistema operativo) e facilmente lo si istalla.
2) Poi però bisogna “riempirlo di un contenuto”, cioè appoggiarlo a un account su un certo server: può essere Facebook, o Google talk, o ICQ e simili (ma non ho ancora capito che senso avrebbe) oppure, come alternativa a Skype per videochiamate, SIP o XMPP.
Io ho creato, gratuitamente e abbastanza facilmente un account su SIP : fornite la vostra e-mail e loro vi inviano un link. Dal link che vi viene fornito scegliete un username e una password. Devo dire che ho tentato con Firefox e Ie e non sono riuscito: ho dovuto usare Chrome.
Il passaggio più difficile però è settare Jitsi con l’account creato su SIP. Per farlo è necessario loggarsi sul sito web di SIP con le credenziali che avete scelto: in Jitsi bisogna mettere non la password che avete scelto voi, ma quella che vedete nel profilo SIP e come username per l’autenticazione quello indicato come “Auth Username”.

Purtroppo ho dovuto constatare come Jitsi non funziona correttamente: la mia esperienza di questi giorni è che non è lontanamente paragonabile a Skype. Purtroppo non mi pare una alternativa valida a Skype.


Linphone
Funziona: è un po’ difficile da istallare, bisogna avere tenacia e pazienza, ma poi funziona egregiamente.

Skype su linux

Se non si hanno certe distribuzioni può diventare un problema installare le versioni recenti di Skype su Linux.
Vi dico come ho fatto io, siccome non partiva skype:
1) l’ho fatto partire da terminale: prima risposta (nella cartella dove c’era il file “skype”), “comando non trovato; soluzione: linkato skype in /usr/bin;
2) riprovo a farlo partire da terminale, risposta: “error while loading shared libraries: libtiff.so.4”. Dopo una breve ricerca su web, ho trovato: un usr/lib c’è la libreria “libtiff.so.3.9.2”, creo un link libtiff.so.4 che punta su tale libreria e il gioco è fatto.
Adesso funziona.