disk full in linux

It may happen that your partition is almost full. So you can try to see where are too big files: probably as cache files or log ones, in particular in /var.

You can delete useless (f.e. old) cache files and empty log files, these last with this command:

cat /dev/null > filename.log

avoid blur in sddm screen and lock screen

1) login screen

SDDM Breeze 5.13.0 main.qml has:

Code: Select all
        WallpaperFader {
            visible: config.type == “image”
            anchors.fill: parent
            state: loginScreenRoot.uiVisible ? “on” : “off”
            source: wallpaper
            mainStack: mainStack
            footer: footer
            clock: clock
        }

Changing

Code: Select all
visible: config.type == “image”

to

Code: Select all
visible: false

Image

Testing – no blur at here.

2) lock screen

 You have to change LockScreenUi.qml in /usr/share/plasma/look-and-feel/org.kde.breeze.desktop/contents/lockscreen as well, adding the same row:

visible: false

in  WallPaperFader

videochiamate (whatsapp e simli) su linux

Sconsigliatissimo whatdesk (via snap): non fa video né audio chiamate; fa le stesse cose di whatsappweb, solo consumando molto più spazio e memoria.

Un po’ meglio Franz, anche come appimage, che però fa videochiamate solo con Skype, non con Whatsapp o Icq (anche lì: fa lo stesso delle corrispondenti pagine web).

programmare (schedule) un evento

Si può usare, in Linux, crontab. Così:

1. Create uno script. Ad esempio, se volete che vi sia ricordato di bere:

#!/bin/sh

kdeconnect-cli –ping-msg “ricordati di bere!” -d d30fdc9ed6e2bf56
play /mnt/musica/avviso.wav &&
zenity –info –display=:0.0
    –text=”Time is $(date +%Hh%M)nnricordati di bere.”
    –title=”drink time”

2. creare un evento crontab
    a. in un terminale digitale crontab -e
    b. digitare, ad esempio in nano, 30 8-11,15-18 * * * /path/to/script

Per vedere se il sistema ha salvato correttamente il proprio file di cron, digitare il seguente comando:
crontab -l
 

3. Per avere anche sullo smartphone l’avviso dovete avere kdeconnect
 
Fatto!

start boot service in Linux

  1. Run this command
    sudo nano /etc/systemd/system/YOUR_SERVICE_NAME.service
  2. Paste in the command below. Press ctrl + x then y to save and exit
    [Unit]
    Description=lampp
     
    [Service]
    ExecStart=/opt/lampp/lampp start
    ExecStop=/opt/lampp/lampp stop
    Type=forking
     
    [Install]
    WantedBy=multi-user.target
  3. Reload services
    sudo systemctl daemon-reload
  4. Enable the service
    sudo systemctl enable YOUR_SERVICE_NAME
  5. Start the service
    sudo systemctl start YOUR_SERVICE_NAME
  6. Check the status of your service
    systemctl status YOUR_SERVICE_NAME
  7. Reboot your device and the program/script should be running. If it crashes it will attempt to restart

speech to text in Linux con KDE connect

Per usare della potenza di Google (speech synthesizer), si può usare KDE connect e il controllo remoto che questi permette da smartphone a PC:

1.attivare KDE connect anche sul PC,
2.da smartphone aprire la app KDE connect e scegliere “impulso remoto”,
3. scegliere come tastiera “Google digitazione digitale”,
4.
Parlare nello smartphone e così si vedrà il testo apparire sul PC, nel
programma focalizzato e nel punto in cui è posizionato il cursore.

NB
Può darsi che qualche volta sbagli gli accenti, in questo caso chiudete e riaprite Google digitazione digitale.

android 9

Trovare il modo per passare a Google digitazione vocale  non è facile: occorre cliccare sulla minuscola tastierina in basso a destra:

 

inviare allegati a thunderbird con parametri completi

Parliamo di Linux, e di KDE. Si può creare il file (dal nome non vincolante) sendto.desktop nella cartella (da creare se non esiste) “/home/[utente]/.local/share/kservices5/ServiceMenus/”.
Come contenuto di questo file potete mettere quanto segue:

[Desktop Entry]
Type=Service
Actions=SendToMailRcp
Encoding=UTF-8
MimeType=application/octet-stream
X-KDE-ServiceTypes=KonqPopupMenu/Plugin
X-KDE-Priority=TopLevel
X-KDE-Submenu=allega a

[Desktop Action SendToMailRcp]
Name=posta elettronica…
Exec=thunderbird -compose “attachment=’$(echo %F | sed ‘s/\ \//,\/\//g’)’,to=[indirizzo destinatario],subject=[l’oggetto della mail],body=arrivo: $(date “+%x”) n partenza:,from=[account con cui inviare la mail]”
Icon=thunderbird

Nell’esempio viene creato, nel corpo del messaggio, una doppia riga (arrivo, con la data odierna, e partenza), ovviamente si può personalizzare a piacere.
Il codice

attachment='$(echo %F | sed 's/\ \//,\/\//g')'

è per poter allegare più files.

La cosa che mi ha fatto perdere più tempo è stata settare la data, perché %d dava luogo, invece che alla aggiunta della data, alla aggiunta della cartella in cui si trovava l’allegato.

reisub (se si impalla linux)

Bisogna prima aver abilitato il “Magic Sys Req”, modificando il file
/etc/sysctl.conf così kernel.sysrq = 1″.
A quel punto se il PC si blocca potete sbloccarlo premendo alt+stamp+r  e poi alt+stamp+e (questo basta per Ubuntu) ed eventualmente aggiungendo dopo alt+stamp le lettere (re)isub.
Così evitate di danneggiare l’hardware.