start boot service in Linux

  1. Run this command
    sudo nano /etc/systemd/system/YOUR_SERVICE_NAME.service
  2. Paste in the command below. Press ctrl + x then y to save and exit
    [Unit]
    Description=lampp
     
    [Service]
    ExecStart=/opt/lampp/lampp start
    ExecStop=/opt/lampp/lampp stop
    Type=forking
     
    [Install]
    WantedBy=multi-user.target
  3. Reload services
    sudo systemctl daemon-reload
  4. Enable the service
    sudo systemctl enable YOUR_SERVICE_NAME
  5. Start the service
    sudo systemctl start YOUR_SERVICE_NAME
  6. Check the status of your service
    systemctl status YOUR_SERVICE_NAME
  7. Reboot your device and the program/script should be running. If it crashes it will attempt to restart

localhost: connessione non riuscita e altro

Non si tratta di permessi, né di files di configurazione. Ho risolto reinstallando lampp (o meglio istallandone una nuova versione).
Da notare che bisogna salvare l’installer di lampp (se si ha linux) su una partizione linux, altruimenti non parte.

Tabella corrotta, secondo l’ultima versione di MariaDB: si veda http://stackoverflow.com/questions/26871926/mariadb-mysql-database-table-corrupt-cant-repair.
In particolare funziona il “REPAIR TABLE myTable USE_FRM;”

Lampp: attenti al nuovo

Nell’ultima versione di Lampp (vedi apache-friends) ci sono due scogli da superare, lavorando sul file php.ini
1) un problema di avvisi (fastidiosi) sulla mancata definizione di variabili
(lo si risvolve aggiungendo una stringa nel file php.ini:
alla riga error_reporting = E_ALL | E_STRICT
si aggiunga “& ~E_NOTICE”, così che risulti
error_reporting = E_ALL | E_STRICT & ~E_NOTICE

2) altro errore interfacciandosi con Mysql, dà diversi errori di PDO. Si risolve aggiungendo alla stringa “pdo_mysql.default_socket=”
il luogo dove si trova il socket, nel caso di lampp “/opt/lampp/var/mysql/mysql.sock”. Così ne risulta la riga:
“pdo_mysql.default_socket=/opt/lampp/var/mysql/mysql.sock”

Indispensabili i forum su web. Assente la documentazione del produttore 🙁